Categoria:    
Parole Chiave:
Dove:
Chiesa medievale Crisiazza

Chiesa medievale Crisiazza

 
3.3
 
3.3 (2)
2602   0   7   0   0
Scrivi Recensione
Chiesa medievale Crisiazza

A circa km 3 dalla periferia di Grammichele (CT) è la chiesetta medievale in origine dedicata a San Pietro , oggi chiamata ‘a Crisiazza’, da vox populi, per il suo stato di cattiva conservazione. Ricade nel territorio comunale di Caltagirone, in contrada Mascione o Favara.  La chiesa è stata dichiarata monumento nazionale nel 1919 e vincolata come bene storico-artistico (exL.1089/31) nel 19861.  La chiesa , di austera semplicità e orientata quasi perfettamente a est-ovest, ha conformazione ad aula a pianta rettangolare (circa m 16.50 x 7.5), con abside semicircolare estradossata. E’ illuminata dal rosone e da sette finestre a feritoia; danno ingresso i due portali della fronte e del lato sud. E' ancora leggibile la tipologia a capanna.  I muri sono in pietrame legato con malta di calce, tranne che per l'abside, i cantonali e le aperture realizzati conci squadrati. L’edificio è oggi allo stato di rudere; manca completamente la copertura, tranne che nella parte presbiteriale protetta da una struttura in lamiera posata su travetti lignei. Il carattere alluvionale del terreno ha facilitato l’accumulo di materiale detritico contro la facciata sud che oggi appare interrata per circa m 1.50. Il quadro fessurativo sembra maggiormente preoccupante nei prospetti ovest e sud.  La chiesetta fu adibita per un certo periodo a stalla. Ci  ha determinato la costruzione di un muro divisorio in conci di tufo squadrato, a circa due terzi dell’aula. Possiamo dire che nelle sue piccole dimensioni la chiesa di San Pietro rientra nell’ ondata di edificazione religiosa che ha interessato la Sicilia agli inizi del XI secolo con la diffusione di questa tipologia ad aula unica e abside semicircolare estradossata. Probabilmente il nostro edificio si trovava sulla via percorsa dai pellegrini diretti a Gerusalemme, fungendo anche da Hospitalium. E’ una delle poche , della sua tipologia in Sicilia, a conservare la fisionomia originale.

Testo e foto di Lorenza Attaguile.

DETTAGLI

Provincia
Catania
Località
Grammichele

Immagini

Opinione autore

(Updated: 07 Marzo, 2013)
Voto medio 
 
3.3
Posizione 
 
3.0
Accoglienza 
 
N/A
Fruibilità 
 
3.0
Gestione 
 
N/A
Informazioni storiche-culturali sull'attrazione 
 
3.0
Esperienza del visitatore 
 
4.0

Importante testimonianza del periodo medievale

Anche se la chiesa è solo un rudere rappresenta un importante testimonianza del periodo medievale nel territorio. Da alcuni documenti (inventario papale dei redditi delle chiese) per gli anni 1308-1310, si evince che la chiesa faceva parte del casale Fabarie e viene qualificata con il titolo di S. Pietro e si valuta per essa un alto reddito che la rese la seconda delle chiese rurali del territorio calatino. E’ quindi probabile che la chiesa appartenesse ad un’importante e prospera istituzione religiosa, come testimonierebbe ancora il fatto che il distretto boschivo di Fetanasim in cui ricadeva il feudo di Favara assunse il titolo di Santo Pietro.

Aggiungi Media
Trovi utile questa opinione? 

Recensione Utenti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Posizione 
 
5.0  (1)
Accoglienza 
 
N/A  (0)
Fruibilità 
 
1.0  (1)
Gestione 
 
1.0  (1)
Informazioni storiche-culturali sull'attrazione 
 
4.5  (2)
Esperienza del visitatore 
 
5.0  (1)
Hai gia un account?
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Posizione
Più è facile raggiungere l'area più alto sarà il voto
Accoglienza
Fruibilità
Gestione
Informazioni storiche-culturali sull'attrazione
Esperienza del visitatore
Data
Recensione
Potrai caricare i contenuti multimediali dopo aver inviato la tua recensione.
irene
Voto medio 
 
5.0
Posizione 
 
5.0
Accoglienza 
 
N/A
Fruibilità 
 
N/A
Gestione 
 
N/A
Informazioni storiche-culturali sull'attrazione 
 
5.0
Esperienza del visitatore 
 
N/A

turista

Quanta storia che ha Grammichele! Dai Lorenza, adesso ci pensiamo noi a valorizzarla! ;-)

Data della visita
Marzo 07, 2013
Trovi utile questa opinione? 
Lorenz
Voto medio 
 
2.8
Posizione 
 
N/A
Accoglienza 
 
N/A
Fruibilità 
 
1.0
Gestione 
 
1.0
Informazioni storiche-culturali sull'attrazione 
 
4.0
Esperienza del visitatore 
 
5.0

che sprecooo!!

E' un peccato che un monumento così raro sia lasciato in balia di se stesso!! Sono anni che si cerca di sensibilizzare le autorità competenti ma ancora non si è mosso nessuno! :(

Trovi utile questa opinione? 

Mappa

Alterna origine/destinazione